DESCRIPTIONICONCLASS / IUVANDI MUNERE FEROR / DEL PITTONI VICINTINO. / Quel vermicello intento al bel thesoro, / Di cui si veste volentieri il mondo, / Si chiude e copre dentro il suo lavoro / Col fil ch'esce da lui sottile e biondo: Tal il Pitton non gia per gemme, et oro, / Onde'l misero avaro è sitibondo, / Ma per giovar, opra l'ingegno e l'arte, / Che in lui sì largo il ciel versa e comparte.

 

 

Page *050 - facsimile image