311r
[TEXT]NELLE quai bellissime stanze tutte piene di bei pensieri filosofici, & di
vaghezze poetiche, possono, oltre al manifesto sentimento del velo negro, es-
ser anco più altri sentimenti, stando tuttauia nell'allegoria d'intendere per
quel Sole, la Donna sua, à chi forse la fortuna auesse tentato di far'offesa, con
che venisse ad auerla tanto maggiormente illustrata.
MA vscendo delle stanze, & del pensiero ò sentimento amoroso, si potreb
be considerare, che questo generoso Signore con questa Impresa abbia volu
to poporsi come per meta ò segno di suoi pensieri la gloria vera in questo
mondo, vnita,anzi deriuata tutta dalla gratia di Dio, intesa per lo splendor
del Sole, per mezo delle ottime qualità sue. Onde per le nuuole voglia inten-
dere gli'impedimenti, & disturbi, &l'inuidie & malignità d'altrui, le quai per
corso ordinario par che quasi semrpe s'attauersino à gl animi & à i fatti illu
stri, conforme à quello del Petrarca,
©Rade volte adiuien, ch'à l'alte Imprese
©Fortuna ingiuriosa non contrasti
MA oltre à tutto ciò, sapendosi la bellezza dell'animo del detto Signore
Autor di questa Impresa, potrebbe entrarsi in vn'altra, molto diuersa dalle
già dette, ma per certo conueneuolissima interpretatione. Cioè, che quantun-
que la maggior parte de' Poeti, & altri mondani scrittori sogliano metter le
nuuole in mala parte, tuttauia si vede all'incontro, che nelle Sacre lettere esse
nuuole son prese le più volte in ottima parte, & quasi tutte l'opere grandi di
Dio fra noi, si leggono esser fatte da quella infinita Maestà ò in nuuola, ò in
fuoco La legge à Moise fu datta nel monte, tutto pieno o coperto di nuuole.
Sopra i sarificij di Salamone discese in nuuola. In nuuola Ezechiel vide la
gran gloria di Dio altissimo. Daniele lo vide star fra le nuuole. Esaia disse alle-
goricamente, che incarnandosi uerrebbe in nuuole. San Giouanni nell'Apo-
calisse lo preuide in ispirito che sedeua sopra le nuuole L'Angelo che lo gui-
daua si descriue vestito di nuuole. Egli stesso Signor nostro dice, che à giu-
dicare il mondo verrà in nuuole. Salamone afferma, che il trono di Dio è una
gran colonna di nuuole.L'arco celeste fu da Dio per consolatione & sicurez-
za nosra d'auer pace con la diuina Maestà sua, collocato fra le nuuole. Nella
nuuola vdiron gli Apostoli la voce del sommo Iddio
[LATIN]
ET molt'altre se ne aueranno in tal proposito nelle Sacre lettere. Et per
vna ragione fra più altre misteriose, che ve ne sono, si può credere, che quella
diuina & ineffabile bontà, si mostri quasi sempre in quella parte che à lei pia-
ce, lo splendore & la diuinità sua o inchiusa, ò intorniata dalle nuuole, per in
segnarci con quasi natural via il modo di leuarci con la contemplatione, &
co i fatti à lui. Percioché sì come dalle nuuole aeree il mondo riceue il gran
beneficio dell'umore, & delle piogge, tanto vtili, & tanto necessarie al uiuere
umano, così dalle nuuole celesti, cioè dalle menti angeliche, che sono come
nuuole rispetto al primo Sole, che è Iddio, la mente nostra riceue umore, tem-
peramento, & pioggia di gratia di leuarci à lui. Il qual altissimo beneficio, co-
sì nel sentimento esteriore, come nel mistico, si vede che Iddio stesso per boc-
ca del Profeta Esaia ci promette con quello,
[LATIN]
©©©©©ET oltre

 

 

Link an image of this page
[Click on image for full page view]