299v O T O N E
TRVCHSES,
CARDINAL D'AVSTRIA
INFORMAL DESCRIPTION
SIC NS QVOS DILIGO


[TEXT][D]EL PELICANO IL PIERIO, DEGNO D'ESSER
sempre nominato con somma gloria, mostra ne' suoi Iero-
glifici, di non auer forse veduto tutti coloro, che ne scrivo-
no,'ò per auentura di non avergli molto prezzati, poi che
mostra di non tener né per vera, né per credibile la diuol-
gatissima opinione che questo generoso vcello col becco
si caui il sangue del petto, per ritornar'in vita i figliuoli morit. Et non fa al-
cuna mentione degli ottimi espositori dela Bibia, & [SIC] princinalmente [/SIC] di Gia-
como de' Vitriaco nel libro suo delle cose marauigliose del Leuante. Il qual'
afferma questa cosa del trarsi del petto il sangue, che esso Pierio non mostra
d'auer per vera. Et quantunquelo scriua San Jeronimo, esso Pierio v'aggiura
ge poi, quasi stomacosamente, QUOD ALII VIDERINT , cioè, Se
questo sia vero, ò nò, altri se lo vegga. Et soggiunge, che questa è cosa molto
lontana da quello, che ne scriuono gli Egittij. Oue ancora mi marauiglio,
©Pp2 ch'ei

 

 

Link an image of this page
[Click on image for full page view]