per la chiarezza de così immenso lume, abbacinata,
& confusa. Non si sdegni (priego) Vostra Altez-
za, ch'io tenti, co'l dedicarle quest'opera, godere,
della grandezza del suo animo, un duplicato con-
tento, nel mondo, che dai raggi del Sole si targano
da viventi beneficij diversi, senz'alcun suo detri-
mento, anzi sempre con gloria maggiore del som-
mo Dio, che à tal fine creollo, poiché similmen-
te dalla chiara virtù dell'Altezza Vostra, possono
esser favoriti, & in diverse maniere aggiutati li
buoni, & virtuosi, & sempre con più gloria di
se stessa, & di colui, che tale à questo secolo la pro-
dusse, & à beneficio nostro la conserva;
Di Venezia il dì XX. Agosto 1583:
Di V. Alt. Sereniss.
Umilissimo Servitore.
Vincenzo Ruscelli.

 

 

Link an image of this page
[Click on image for full page view]