252RAGIONAMENTO DI
fra lequali mi ricorda di quella del Cardinal di Ra-
uenna, c'hauea per rouescio vna delle dodici fatighe
d'Hercole, ch'è quando egli ammazza l'Hidra: laqua-
le impresa è senza motto, ma nondimeno hà bellissi-
ma apparenza e misterioso significato. Vn'altra ne
vidi del S. don Luigi di Toledo, dignissimo fratello
della Eccellentissima Signora Duchessa di Fiorenza,
laquale haueua per impresa due Donne figurate,
l'vna per la vita Attiua, e l'altra per la vita Con-
templatiua: col motto appropriato: ANXIA VITA
NIHILI
; volendo, per quel ch'io posso comprendere,
inferire, come non stimando più l'attioni e gli ho-
nori di questo mondo s'era tutto volto con l'altezza
de'suoi pensieri à contemplare le cose di Dio. Haue-
ua il Poggino anchora fatto la medaglia d'Anton
da Lucca , di quello eccellentissimo Musico, che pochi
mesi sono passo à miglior vita, lasciando di se e
della virtù sua grandissimo desiderio à chi lo co-
nobbe: laqual medaglia hauea per rouescio Marsia
scorticato da Apolline, senz'altre parole. E questa
impresa debitamente era stata appropriata à questo
rarissimo intelletto per mostrare l'eccellenza del suo
valore. Vidi pur ritratta del medesimo Poggino in
istucco, vna bellissima gentildonna Fiorentina, con
vn rouescio di quattro figure finte per li quattro ele-
menti. Il motto diceua con questo bel verso Latino;
SIC EGO NEC POSSEM SINE TE, NEC
VIVE

 

 

Link an image of this page
[Click on image for full page view]