M. LOD DOMENICHI.225
oltra la sorte, che di continuo l'hà accompagnato in
vita, è morto felicissimo anchora. Perche non come
molti altri Capitani di guerra stati innanzi à lui,
hà finito i suoi giorni in disgratia del suo Signore,
ma s'è partito dal mondo nel colmo de'fauori e della
sua grandezza, lasciando di se grandissimo deside-
rio. Ma tornando al mio proposito, non soli i prencipi
e huomini di guerra portano imprese, per esprimere
i concetti de glianimi loro: ma i prelati e' signori Ec-
clesiastici anchora hanno già fatto, e tuttauia fanno
il medesimo: sicome già fece il Cardinal vecchio di
Trento, il quale portaua per impresa vn fascio d'ha-
sticciuole ouero di legne, col motto, VNITAS. la-
quale inuentione è per se manifesta e chiara. Porta
anchora hoggi vna vaga e bellissima impresa il suc-
cessor suo e Cardinal di Trento l'Illustrissimo Mons.
Christoforo Madruccio, laquale impresa è la Fenice
in fuoco, col motto; PERIT VT VIVAT. degno
suggestto & argomento del suo cortesissimo animo.
ARN. Trouasi hoggidi tanto celebrato & illustrato
questo rarissimo, anzi vnico vccello da tutti i più no-
bili intelletti del secol nostro, in gratia dell'honora-
to M. Gabriello Giolito, benemerito d'ogni spirito gen-
tile & amator di virtù; che doue prima egli era solo
in tutto 'l mondo, hora se ne vedranno infiniti altri,
con marauiglia della natura, che lo generò senza
compagno. LOD. Il Cardinal d'Augusta Mons. Otto
P

 

 

Link an image of this page
[Click on image for full page view]