sere opportuno passatempo in così fastidiosa stagio-
ne; & in ciò hò imitato il vostro semplice hortola-
no, che spesse volte sopra la vostra tauola ricca di va-
rie e pretiose viuande, s'arrischia di presentare vn
panierino de' suoi freschi fiori di ramerino e di bo-
rana, per seruire à uno intermesso d'vna saporita
insalatuccia. Hà questo trattato molta similitudine
con la diuersità de' detti fiori, ameni alla vista, e gra-
tissimi al gusto; ilquale sarà ancor tanto più grato
à voi valoroso Signore, qua[n]to ch'egli è nato in casa
vostra, e l'argome[n]to del presente discorso hà hauuto
principio in tal guisa; Che vsando meco famigliar-
mente M. Lodouico Domenichi, per cagione di tra-
durre continuamente l'historie nostre Latine in vol-
gar Toscano, à buon proposito entrò à ragionare della
materia & arte dell'inuentione & imprese, lequali
i gran Signori e nobilissimi Caualieri à nostri tem-
pi sogliono portare nelle sopraueste, barde e bandie-
re, per significare parte de' lor generosi pensieri: al
che risposi io. GIOVIO. Il ragionare appuntata-
mente di questo soggetto è proprio vn entrare in
vn gran pelago, e da non poterne così tosto riuscire.
DOMEN. Per gratia Monsignore essendo voi perso-
na di facile memoria e spedito ingegno, siate co[n]tento
di toccarmene vn sommario, massimamente, poi che
vi trouate scioperato dallo scriuere l'historia in que-
sti noiosi giorni, ne' quali assai studia e guadagna

 

 

Link an image of this page
[Click on image for full page view]