pictura
DESCRIPTIONICONCLASS
PATER MEUS ET MATER MEA DERELINQUERUNT ME DOMINUS AUTEM ASSUMPSIUNT ME
Page *014
motto/title

PATER MEUS ET MATER MEA DERELINQUERUNT ME DOMINUS AUTEM ASSUMPSIUNT ME
Page *014
primary text/subscriptio
DEL S. CHRISTOFORO BARONE DI SPOR E DI VALER.
Dal terren proprio abandonata pianta,
Che del suo seme la produce e cria;
E dal vivace humor, che la nutria,
Si secca, e'l vento i rami abbatte e schianta
Ma, se man di là sù la copre e ammanta;
Tosto s'avvia la virtù natia:
Onde piu bella assai, che non fu pria,
Di cui sol l'aiutò si gloria e vanta. Così questo gentil spirto, Divino
Con l'aita del suo Signor e donno
È giunto, ove non puo sorte, o destino.
E, mentre che l'human fallace sonno
Fia per coprirlo; a quello humile e chino
Oprerà, quanto humane forze ponno.
Page *014