pictura
secondary text
Ne portò anchora vn'altra poco auanti molto bel-
la, trouata da M. Gualtieri Corbetta, Senator Mila-
nese, huomo dottissimo nelle buone lettere, ad vn
proposito, che voleua dire che esso Signor Marchese, che
desideraua venire (sì com'era venuto) Capitan Ge-
nerale, per poter mostrare intieramente il suo valo-
re, senza che si communicasse la laude col soprasta[n]te
Capitano; dicendo hauer trouato, che molte sue pro-
dezze erano attribuite nel processo della guerra ò al
Marchese di Pescara, ò al Sig. Prospero, ò al Signore
Antonio da Leua. E che all'hora speraua, come li-
berato dal Collega e da finestre sopra tetto, mostrare
al mondo quanto sapesse e valesse nell'arte milita-
re. Figurò dunque esso M. Gualtieri le Sfere de' quat-
Page 0119
tro elementi separati, con vn motto di sopra, che
diceua:
Page 0120
motto/title
DISCRETIS SVA VIRTVS
ADEST.
Page 0120
secondary text
Volendo intendere, che gli elementi nel
luogo loro hanno la sua peculiare virtù. Ilche non
confesserebbe vn filosofo, perche il fuoco nella sua
propria sfera non cuoce nè abbrucia; ma solamente
quand'egli è legato con la mistura de gli altri ele-
me[n]ti. E perche hebbe bella appare[n]za di quelle quattro
Sfere, fu tollerata e fatta in pittura nelle bandiere
de' trombetti.
Page 0120