pictura
secondary text
DOM. Hor su Mons. qui non bisogna gouernarsi
con ordine, essendo questa cosa straordinaria; seguite
dunque quelle, che di mano in mano, vi cadono in
memoria, così circa l'imprese d'amore, come di guerra;
Page 0091
benche io giudico meglio, che spediate quelle dell'ar-
mi, per finir poi il ragioname[n]to in dolcezza d'amore.
GIO. Souuie[m]mene vna bella, che portò già il Signor
Giouan Paolo Baglione, che fu persona di consiglio
e valor militare, di bella presenza, e di molto cor-
tese eloquenza, secondo la lingua Perugina; ma
sopra tutto molto astuto; essendo riuscito come Tiran-
no di Perugia, e Gouernatore dell'esercito Vinitia-
no: benche poco gli valesse l'essere auueduto e bene
assettato nel seggio della sua patria; perche Papa Leo-
ne, anchor che di natura clementissimo, prouocato da
infinite querele, & in spetie da' medesimi capi della
casa Bagliona, adescandolo ad andare à Roma, gli ta-
gliò la testa: e così venne busa e vanissima la sua im-
presa, laquale era vn Grifone d'argento in campo
rosso, e col motto: Onde argutamente disse il S. Gentil Baglione,
suo emulo, Quest'vccellaccio non hà hauuto
l'ali, come l'altre volte, per fug-
gire la trappola, che
gli era stata
tesa.
Page 0092
motto/title
VNGVIBVS ET ROSTRO
ATQVE ALIS ARMATVS IN HOSTEM.
Page 0092
secondary text
Onde argutamente disse il S. Gentil Baglione,
suo emulo, Quest'vccellaccio non hà hauuto
l'ali, come l'altre volte, per fug-
gire la trappola, che
gli era stata
tesa.
Page 0092