299v O T O N E / TRVCHSES, / CARDINAL D'AVSTRIA / INFORMAL DESCRIPTION / SIC NS QVOS DILIGO / / [TEXT][D]EL PELICANO IL PIERIO, DEGNO D'ESSER / sempre nominato con somma gloria, mostra ne' suoi Iero- / glifici, di non auer forse veduto tutti coloro, che ne scrivo- / no,'ò per auentura di non avergli molto prezzati, poi che / mostra di non tener né per vera, né per credibile la diuol- / gatissima opinione che questo generoso vcello col becco / si caui il sangue del petto, per ritornar'in vita i figliuoli morit. Et non fa al- / cuna mentione degli ottimi espositori dela Bibia, & [SIC] princinalmente [/SIC] di Gia- / como de' Vitriaco nel libro suo delle cose marauigliose del Leuante. Il qual' / afferma questa cosa del trarsi del petto il sangue, che esso Pierio non mostra / d'auer per vera. Et quantunquelo scriua San Jeronimo, esso Pierio v'aggiura / ge poi, quasi stomacosamente, QUOD ALII VIDERINT , cioè, Se / questo sia vero, ò nò, altri se lo vegga. Et soggiunge, che questa è cosa molto / lontana da quello, che ne scriuono gli Egittij. Oue ancora mi marauiglio, / ©Pp2 ch'ei

 

 

Page 0299 - facsimile image