153 [sic] ERCOLE / GONZAGA, / CAR. DI MANTOVA. INFORMAL DESCRIPTION / SIC REPUGNANT / [TEXT] [I]L CIGNO, UCELLO FAMOSISSIMO, SI trova es- / er'ornato di molte parti, & qualità illustri, senza che si ri- / conosca in lui alcun vitio. Percioche inquanto al corpo egli / è di piume bianchissime. Il qual colore oltre all'esser vago à / vedere, è posto ancor da gli scrittori sacri per la purità, per / l'innocentia, & ancora per la fede, sì come l'Ariosto disse: / Nè da gli antichi par, che si dipinga / La santa Fe vestita in altro modo, / Che d'un vel bianco, che la copra tutta, / Ch'un sol punto, un sol neo la può far brutta. / è egli poi animale così aquatile, come terrestre, che i Greci chiamerebbo- / no Anfibion . Percioche vol'abitar ne i laghi, & nelle paludi, & tuttavia fa il / nido suo in terra, covando l'ova come le galline. Et avendo i piedi larghi, & / [racchiusi,]

 

 

Page 0152 - facsimile image