136 L'Impresa del Capricorno si vede scolpita in molte medaglie di questo Du / ca, & alcune se ne veggon bellissime con un'altra Impresa d'un'Apollo, fatta / per mano di Domenico Poggini Scultore, & antiquario rarissimo de' tem / pi nostri, molto più da leggiadro Poeta, che da Scultore. / Ben fu grande, e pregiato il tuo valor è / ò sacro Apollo contra l'empia fera / Che gir ne se tua chiara fronte altera. / Tolto à i motali un sì tremendo orrore. / E quel, che già ti punse, e passò il cuore / Dorato stral, di che per la riviera / Dafne seguisti, à te sì dolce, e fiera, / Al crin ti riportò di Lauro onore. / Or hai per terza Impresa altera, e nova / Coronato il celeste Capricorno / D'oro, e di gemme, e di virtù fregiato / Maggior, è'l merto tuo, maggior la prova, / rendendo à chi'l nemica, oltraggio, e scorno, / Per farlo come in terra, in Ciel beato. / / [CHRI-[sic]]

 

 

Page 0136 - facsimile image