120 CLAUDIA / RANGONA. INFORMAL DESCRIPTION / NEC CITRA NEC ULTRA / [TEXT] [D]ELLA FORMA DELLE METE, ET CHE COSA / elle fossero, & à che servissero, s'è ragionato nell'Impresa di / Guidobaldo Duca d'Urbino. Ove si è ancor detto, che quan / tunque elle sieno tre, come ovate, insieme sopra d'una base, / non si dicono però se non una Meta sola, se ben'ancor Mete / nel numero de' più, l'usano di nominar gli scrittori, & prin / cipalmente i Poeti, i quali sogliono molto spesso usar l'uno per l'altro numero. / Queste adunque sono due Mete, col Motto nell'una, Nec citra , nell'al- / tra, Nec ultra , che in lingua Latina nostra si direbbe, Nè più in quà nè / più in là, & è modo d'Impresa nuovo, & certamente artificioso, & bellissimo. / ORA per la interpretation sua è da credere, che essendo questa Signora / nata di nobilissimo sangue, & maritata al Signor Giberto da Correggio, / Signore parimente di sangue illustrissimo, di signorili, & lodevolissimi costu / mi, & d'animo genersos, abbia voluto con questa Impresa di mostrar'à se stes / sa, & al mondo la mediocrità, che si conviene ad ogni vera, & onestissima Don / na, nel conversare, & in ogni attion sua, non essendo nè soverchiamente rusti- / [ca, &]

 

 

Page 0120 - facsimile image