/ INFORMAL DESCRIPTION / Il medesimo vccello diedi anche proportionata- / mente per impresa al S. Conte Pietro Nauarro, qua[n]do / per la capitolatione della pace fu liberato dalla prigio- / ne di Castelnouo, e venne à Roma; che all'hora presi / seco stretta familiarità per l'informationi, ch'io desi- / deraua da lui in seruitio dell'historia da scriuersi per / me; nel che mi sodisfece molto cortesemente, essendo / egli bramoso di gloria; & hauendomi egli contate / tutte le vittorie e le disgratie sue; mi richiese poi d'v- / na impresa sopra certi soggetti, che in effetto non mi / piaceuano molto. Ond'io gli replicai, à me par Signore / che non debbiate vscir del proprio per cercar l'appel- / latiuo; perche hauendou'io fatto glorioso inuentore di / quel mirabile & stupendo artificio delle mine, nel-

 

 

Page 0096 - facsimile image