AMORE. / / Che l’amor fa al’huomo uscir di memoria tutte le cose. / INFORMAL DESCRIPTION        / Subito, che mangiò del Loto il figlio / D’Ithaco, si scordò la patria, e’l Duce: / Cosi l’huom, nel cui petto il fero artiglio / Pone Cupido, a tal sovente adduce, / Che povero di mente e di consiglio, / E smarrita del ciel la chiara luce, / Caminando per vie cieche e infelici, / Di se stesso si scorda e de gli amici.

 

 

Page 112 - facsimile image