AMORE. / / Sopra la statoa d’Amore. / INFORMAL DESCRIPTION        / Molti, ch’in vago stil, dolce, & ornato / Donne mie chare ragionar d’Amore, / Lo dipinser fanciul nudo & alato / Con li strali, ond’alcun languisce e more. / Gli fecer l’uno e l’altro occhio velato / Si che veder non possa dentro e fuore; / Forma & habito tal, ch’al parer mio / E di vergogna, e non conviensi a un Dio.

 

 

Page 109 - facsimile image