FEDE. / / Che l’huomo ne i tormenti deve essere insuperabile. / INFORMAL DESCRIPTION        / D’Harmodio la fedele amica ardita / Per minacie giamai, ne per tormenti / Non discorverse la conjura ordita / Cosi di lui, come de l’altre genti. / Onde con maraviglia alta e infinita / D’i secoli futuri e d’i presenti, / Fu in forma di Leona in su la Rocca / D’Athene sculta senza lingua in bocca.

 

 

Page 015 - facsimile image